FANDOM


Steve Dickart
Mefisto

Nome:Steve Dickart
Data di nascita:Sconosciuta
Luogo di nascita:Stati Uniti
Prima apparizione:Albo di Tex n° 3
Autori:Gian Luigi Bonelli (testi)
Galep (disegni)
Sesso:Maschio
Specie:Umana
Etnia:Caucasico
Occupazione:Negromante; Spia (ex); Prestigiatore (ex)
Parenti:Lily Dickart, sorella
Blacky Dickart, figlio
Myriam, moglie
Boris Leonov, cognato (deceduto)
Interprete cinematografico:Nessuno
Doppiatore italiano:Nessuno

Steve Dickart, più conosciuto con il nome di Mefisto, è un personaggio della collana a fumetti di Tex. È un potente negromante e il più acerrimo nemico del protagonista della testata, Tex Willer. Mefisto è considerabile come la nemesi di Tex, il suo più pazzo, crudele e vendicativo antagonista.

AspettoModifica

Prima apparizioneModifica

Alla sua prima comparsa sulle pagine di Tex, in cui è ancora relativamente giovane, Steve Dickart hai dei corti capelli neri lisci, un paio di baffetti e il pizzetto. 

Durante gli spettacoli, in cui compie trucchi di prestidigitazione, porta un bizzarro costume rosso da diavolo, con tanto di corna e mantello. Fuori dal palcoscenico, indossa solitamente vestiti scuri eleganti.

Apparizioni seguentiModifica

Già dal suo ritorno, però, Dickart prenderà le fattezza che ha mantenuto fino ad oggi: un vecchio pazzoide scapigliato sulla sessantina, con lunghi capelli bianchi e baffi e pizzetto anch'essi scoloriti dall'età. Ciò che più colpisce del personaggio è probabilmente il suo sguardo sinistro, che trasuda tutta la pazzia, la crudeltà e l'odio che Mefisto tiene dentro di sé.

A seguito della sua "trasformazione" definitiva in Mefisto, inizierà a vestire degli insoliti completi solitamente rossi, con la propria iniziale (una grossa "M") cucita sulla parte anteriore. Non di rado gli è anche capitato di dover indossare altre vesti, come nei casi in cui ha dovuto vestire i panni di identità fittizie da lui create, quali il dottor Anatas (anagramma di Satana) e il dottor Fiesmot (anagramma di Mefisto). In queste situazioni, portava solitamente degli indumenti eleganti, generalmente scuri.

PersonalitàModifica

Mefisto è sicuramente uno dei personaggi più crudeli e diabolici mai apparsi sulle pagine di Tex. Alla sua prima apparizione, in cui non è ancora un negromante, dà già sfoggio della sua cattiveria assassinando senza pietà un ufficiale dell'esercito (per poi incolpare Tex) e trattando in modo brutale le persone che lavorano per lui nel suo ranch.

A seguito della sua cattura e del suo ritorno, Steve Dickart (che da allora si farà sempre chiamare con quello che prima era il suo nome d'arte, Mefisto) sarà ossessionato dall'idea di vendicarsi di Tex Willer per quello che gli ha fatto. Egli cova infatti verso il ranger un odio profondo e smisurato: alla sua morte, avvenuta nell'albo 95, è solo il potente sentimento che prova verso il nemico a impedirgli di sprofondare subito negli abissi oscuri dell'Inferno, e quindi rimanere in una sorta di "limbo". A detta di Mefisto, il tempo che lui deve trascorrere in questo luogo è "sette volte sette anni". 

Nelle prime storie che lo vedono contrapposto ai pards, Mefisto non resiste al dare sfoggio delle sue capacità, apparendo di fronte ad essi come immagine incomporea o tramite altri mezzi simili. Nella sua ultima comparsa, però, decide di farsi più prudente, evitando di rivelarsi troppo presto agli avversari. Nella stessa storia, si dimostra anche molto più emotivo delle precedenti apparizioni, per esempio avendo quasi un malore per l'emozione di rivedere dal vivo la persona che più odia al mondo, ovvero Tex. Si stupisce anche dell'assenza di scrupoli di sua sorella Lily, che non esita a chiedere al fratello di far fuori il proprio marito poiché questi stava per rivelare i loro piani al ranger.

Capacità e abilitàModifica

Mefisto non è molto forte fisicamente e non possiede una gran dimestichezza nell'uso delle armi (anche se è comunque in grado di usare discretamente la pistola), ma ha molte altre abilità che lo rendono un pericoloso avversario. Per prima cosa, è molto intelligente ed è un abile calcolatore dal sangue freddo, anche se a volte si lascia prendere dall'ira. Possiede una notevole astuzia e sa imparare dai propri errori, come quando decide di non palesarsi fin da subito ai pards, come aveva fatto in passato, e di rimanere nell'ombra.

MagiaModifica

Grazie ad anni e anni di studio, Mefisto è divenuto oramai un potente negromante. I suoi ripetuti contatti con l'oltretomba gli hanno fatto acquisire una certa familiarità con le creature infernali. Grazie ai suoi poteri, Mefisto è in grado di compiere prodigi normalmente inconcepibili per la mente umana: può proiettare la propria immagine a distanza (questo è la sua capacità maggiormente utilizzata, soprattutto nelle prime storie), sapere ciò che accade in altri luoghi per mezzo di uno specchio, ipnotizzare, creare tempeste, richiamare le creature dell'oltretomba e proiettare illusioni in grado di far perdere ogni forma di giudizio alla gente. Durante il suo ritorno alla vita, poi, ha dimostrato di potere anche prendere il controllo della mente altrui; in questo caso, però, ciò è avvenuto solamente durante il rituale con cui Narbas cercava di "agganciare" il suo spirito nell'oltretomba, pertanto è probabile che Mefisto non sarebbe in grado di ripetere quello che ha compiuto in un altro contesto. Alla sua ultima apparizione, però, nonostante la sua prodigiosa "resurrezione", Mefisto ha mostrato potenzialità molto minori di quanto avesse fatto trasparire in passato Bonelli padre, riducendolo a poco più di un illusionista e ipnotizzatore, con qualche capacità di tramite con l'Inferno. Ciò nonostante, i poteri del maggiore avversario di Tex sono ancora parzialmente avvolti nel mistero, e non è ancora ben chiaro fino a che punto si possano allargare le sue capacità.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale